Quando siamo piccoli e andiamo alle scuole elementari, le maestre ci dicono sempre di comprare la penna rossa, la penna blu (quella nera è da grandi), il righello, la matita, la gomma da cancellare, il temperamatite, guai al bianchetto e alle paper-mate replay, i colori e un sacco di altra roba che, una volta cresciuti, verrà  messa nel dimenticatoio e mai più usata, a meno che non avete fatto come me che continuo ad essere la cartoleria della situazione. (altro…)

Lo so che avevo promesso che non avrei pubblicato altri articoli riguardanti argomenti seri o preseunti tali, e giuro che ho anche una bozza dell’articolo che vorrei pubblicare, sui folletti dispettosi. Ma la mia deformazione professionale e la mia coscienza mi impediscono, almeno per il momento, di discutere sul perchè, secondo un OutOfMind, la propria casa sia in disordine.

(altro…)

1994, autunno inoltrato circa

Era una notte buia e tempestosa. Il vento imperversava per le vie di Napoli, spazzando via tutto ciòche capitasse a tiro, lasciando dietro di sé un gelido pulito, inumidito dalla forte pioggia. Tempo da cani, luci isolate si affacciavano timide dalle finestre delle case, non si vedeva anima viva in giro: troppo freddo, troppo buio. Ed in quella notte accadde.

(altro…)

Ecco cosa succede quando si passa troppo tempo a studiare… Per la precisione quando si ripetono i verbi arabi (da me soprannominati i verbi hegeliani) e anatomia 3. Ecco quello che, col cervello fuso dal troppo studio, io e Neomod siamo stati capaci di dirci ieri sera.

 

(altro…)

All’università , si sa, quando comincia a venire l’estate, si fa di tutto, tranne che studiare. E io, folle per definizione (o default, come preferite), ovviamente non sono da meno. Quella che segue è la pura follia di due menti  che, invece di studiare economia dello sviluppo, hanno preferito dedicarsi alla scoperta del perché i componenti della classe dirigente di maggioranza (la destra, tanto per capirci) sono così uguali tra loro. Si ringrazia S. E. per aver contribuito alla creazione di questa teoria.

 

(altro…)